GERMANIA

Gli arrivi di richiedenti asilo e migranti sono diminuiti per il quarto anno consecutivo. Nei primi 10 mesi del 2019 erano stati registrati 122.225 richiedenti asilo. A fine giugno erano in sospeso 56.628 domande.
La Germania ha continuato a svolgere un ruolo guida nel reinsediamento dei rifugiati nell’UE. Al 30 ottobre, la Germania aveva accettato 229 rifugiati che erano stati salvati in mare. Al momento della stesura di questo documento, 13 comuni avevano firmato la dichiarazione “Safe Haven Cities”, lanciata in aprile, che indicava al governo federale che erano disposti ad accettare rifugiati reinsediati salvati in mare. Un pacchetto di immigrazione federale e legge sull’asilo cambia nel giugno 2019, con effetti negativi sui diritti. Le ONG hanno criticato le riduzioni delle prestazioni sociali e i motivi della detenzione dei migranti in attesa di espulsione, insieme al continuo uso delle prigioni per la detenzione degli immigrati. Diverse modifiche alla legge sull’ espulsione, entrata in vigore ad agosto, hanno limitato la capacità dei richiedenti asilo respinti che non possono essere rimossi per motivi di lavoro o di studio.
Gli attacchi ai rifugiati, ai richiedenti asilo e a coloro che forniscono loro assistenza sono rimasti fonte di preoccupazione. Nella prima metà del 2019, la polizia ha registrato 609 attacchi a rifugiati e richiedenti asilo, 60 attacchi a ricoveri per rifugiati e 42 attacchi contro organizzazioni umanitarie e volontari. Le autorità di polizia hanno attribuito la stragrande maggioranza di questi attacchi a persone con una “motivazione politica di destra”.