MALESIA

La Malesia non ha ancora adempiuto al suo impegno di ratificare la Convenzione sui rifugiati del 1951. Oltre 150.000 rifugiati e richiedenti asilo, molti dei quali provenienti dal Myanmar, sono registrati presso l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) in Malesia. I richiedenti asilo arrestati dalle autorità sono trattati come “migranti illegali” e rinchiusi in centri di detenzione per immigrazione sovraffollati e privi di adeguati trattamenti sanitari. Il nuovo governo si è impegnato a migliorare la situazione dei rifugiati e dei richiedenti asilo, ma essi non hanno uno status giuridico e non possono lavorare, viaggiare o iscriversi alle scuole governative.