MAROCCO/SAHARA OCCIDENTALE

Il governo deve ancora approvare una bozza della prima legge del Marocco sul diritto di asilo. A partire da giugno 2019, il ministero degli Affari esteri aveva concesso o avviato il processo amministrativo per la concessione di documenti attestanti lo stato di rifugiato, insieme a permessi di residenza speciali e autorizzazioni di lavoro a 803 persone, la maggior parte delle quali sub-sahariane, che l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) aveva riconosciuto. Tutti i 6.244 rifugiati riconosciuti dall’UNHCR dal 2007 hanno accesso all’istruzione pubblica e ai servizi sanitari e la maggior parte di loro ha regolari permessi di residenza e autorizzazioni di lavoro, secondo la rappresentanza dell’UNHCR in Marocco.