SPAGNA

Secondo l’UNHCR, a metà novembre 22.400 persone avevano raggiunto la Spagna via mare, con un calo del 62% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il risultato apparente dell’intensificazione della cooperazione con il Marocco. Gli arrivi di terra a Ceuta e Melilla, enclave spagnole sulla costa nordafricana, sono diminuiti del 23% nel 2018. In un rapporto di marzo, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM) ha affermato che quasi la metà dei 1.300 migranti e rifugiati in Spagna intervistati nel 2018 hanno subito sfruttamento e abusi durante il loro viaggio di migrazione, la maggioranza in Marocco.