SUD COREA

La Corea del Sud è uno dei pochi paesi in Asia ad essere parte della Convenzione delle Nazioni Unite sui rifugiati del 1951 e del suo Protocollo del 1967. Tuttavia, continua a respingere quasi tutti i richiedenti asilo non nordcoreani che entrano nel paese. (Ai nordcoreani viene concessa la cittadinanza automatica e non vengono trattati come normali richiedenti asilo). Delle 16, 173 persone che hanno chiesto asilo nel 2018 e che non provenivano dalla Corea del Nord, il governo ha terminato di riesaminare 3.879 casi e ha concesso solo 144 status di rifugiato. In alcuni casi, il governo ha rilasciato visti umanitari per consentire la permanenza continua nel paese, ma nella maggior parte dei casi i richiedenti sono stati respinti in via definitiva. Di oltre 500 rifugiati yemeniti arrivati nell’isola sudcoreana di Jeju nel 2018, solo due hanno ottenuto l’asilo, nel dicembre 2018, mentre altri 412 hanno ricevuto uno status umanitario temporaneo e 56 sono stati espulsi.