Italo Calvino : ” Città Invisibili “

Italo Calvino : ” Città Invisibili “

L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

Jeff Halper : ” War against the People “

Jeff Halper : ” War against the People “

Dei 4-5 milioni di palestinesi che vivono nei territori occupati conquistati nel 1067, un’area che rappresenta solo il 22% della Palestina storica, il 96% è confinato in dozzine di enclavi in piccoli pezzi del loro paese: circa 70 celle su solo il 38% del territorio. Cisgiordania; sacche isolate di Gerusalemme “est” che comprendono appena l’11% dell’area urbana, e la gabbia della minuscola Gaza, assediata e chiusa da ogni direzione, compreso l’Egitto e il mare.

Elizabeth Cline : ” Overdressed “

Elizabeth Cline : ” Overdressed “

Compriamo e accumuliamo circa dieci miliardi di indumenti all’anno come nazione. Stiamo finendo il petrolio e l’acqua. Gli iceberg si stanno sciogliendo. Abbiamo alterato permanentemente il nostro clima. La Cina, dove oggi viene prodotta la maggior parte dei nostri vestiti e dove la popolazione sta acquisendo un gusto per la moda, è in crisi ambientale e sta cercando di divorare più fibre e risorse legate alla moda di noi. I problemi creati dall’industria della moda in Occidente si stanno rapidamente eguagliando e moltiplicando in altre parti del mondo. Acquistare così tanti vestiti e trattarli come se fossero usa e getta comporta un enorme peso aggiuntivo sull’ambiente ed è semplicemente insostenibile.

Jennifer Le Zotte : ” From Goodwill to Grunge “

Jennifer Le Zotte : ” From Goodwill to Grunge “

Anche se non formalmente calcolato, sembra quasi che la società opulenta abbia distribuito abiti ai poveri perché non offendessero il resto della società con la vista di stracci. La donazione di abiti leggermente consumati a enti di beneficenza filantropici come Goodwill e l’Esercito della Salvezza ha curato le ferite della società con cerotti di stoffa.

Franz Fanon : ” The Wretched of the Earth “

Franz Fanon : ” The Wretched of the Earth “

I piedi del colonizzatore non si intravedono mai, tranne forse in mare, ma poi non ci si avvicina mai abbastanza. Sono protetti da scarpe solide in un settore dove le strade sono pulite e lisce, senza buche, senza sassi. Il settore del colonizzatore è un settore sazio, pigro, il suo ventre è sempre pieno di cose buone. Il settore dei colonizzatori è un settore di bianchi, un settore di stranieri.

Gloria Anzaldua : ” Borderlands – La Frontera “

Gloria Anzaldua : ” Borderlands – La Frontera “

Smettiamo tutti di importare i miti greci e il punto di vista scisso cartesiano occidentale e radichiamoci nel suolo mitologico e nell’anima di questo continente. L’America bianca si è occupata del corpo della terra solo per sfruttarlo, mai per soccorrerlo o nutrirsi in esso. Invece di strappare di nascosto l’energia vitale delle persone di colore e metterla a uso commerciale, i bianchi potrebbero permettersi di condividere, scambiare e imparare da noi in modo rispettoso.

Ann Pettifor : ” The Case for the Green New Deal “

Ann Pettifor : ” The Case for the Green New Deal “

Ora, senza dubbio, ci sono molti potenti interessi costituiti pronti a sostenere che la trasformazione del sistema attuale è impossibile. Affermeranno, e molti di noi accetteranno, che “non si può fare nulla”. Sosterranno che, a causa dei progressi della tecnologia moderna, è impossibile modificare, figuriamoci trasformare il sistema finanziario globalizzato.

Ann Pettifor : ” The Case for the Green New Deal “

Ann Pettifor : ” The Case for the Green New Deal “

La mobilità dei capitali era, ed è, un’arma potente per i capitalisti. Consente agli attori dei mercati dei capitali di spostare rapidamente denaro dove possono essere realizzati i maggiori guadagni in conto capitale, indipendentemente dall’impatto di tali movimenti. È progettato per sfruttare e ottenere massicci guadagni da movimenti sia piccoli che grandi nel valore di obbligazioni, valute o tassi di interesse di diverse nazioni e creare instabilità da guadagni e/o perdite in queste attività speculative.

Ann Pettifor : ” The Case for the Green New Deal “

Ann Pettifor : ” The Case for the Green New Deal “

Philip Cortney ha sostenuto che la Dichiarazione universale dei diritti umani avrebbe dovuto andare oltre includendo “il diritto alla libera circolazione dei capitali”. Secondo una stima prudente, un terzo della ricchezza mondiale è detenuto offshore, con l’80% delle transazioni bancarie internazionali che si svolgono lì. Brittain-Catlin e molti altri sostengono che il capitale venga riportato a terra, per un motivo: garantire che le grandi società possano essere trascinate fuori dalla “rete sotterranea dei paradisi fiscali” e, di conseguenza, essere adeguatamente tassate.

Come si può realizzare questo cambiamento di sistema? Un punto di leva chiave nel sistema finanziario complesso e globale si trova dove il capitale attraversa i confini.